Home / Articoli / AIOLA contro Covid-19

AIOLA contro Covid-19

AIOLA contro Covid-19

La frase che più spesso si pronuncia in questo periodo, parlando con amici, parenti , colleghi è: “mai avrei pensato nella mia vita di trovarmi in questa situazione irreale”.

È cominciato tutto nella seconda metà di febbraio. In studio si rincorrevano le sempre più allarmanti notizie di quanto, dopo l’eco di ciò che accadeva in Cina, iniziava ad avvenire anche da noi: Codogno, il Veneto e poi una valanga in Lombardia. In studio si cominciavano a prendere in considerazione le valutazioni sul da farsi, in attesa di segnali ufficiali, con risultati sempre più pessimistici. Fino al momento in cui una telefonata di una collega da un ospedale ci disse: «ragazzi chiudete tutto, non vi immaginate nemmeno cosa stia accadendo qui». Forse ci voleva questa sveglia. Tutto chiuso e rimandati tutti i lavori in essere, con il beneplacito di tutti i pazienti.

È dai primi di marzo che siamo tutti a casa. Dapprima un po’ disorientati. Poi con le manifestazioni di solidarietà sui balconi, i saluti ai vicini spesso quasi sconosciuti, gli inni di Mameli e “O mia Bella Madunina”, le luci, i momenti di ringraziamento ai Medici e al personale sanitario in prima linea negli ospedali dove lo tsunami dei ricoveri era sempre più sovradimensionato rispetto alle possibilità, umane e di capienza. Infine il lento adeguarsi a questa nuova realtà casalinga, il rumore del silenzio della città rotto solo dall’urlo delle sirene, la routine quotidiana dei bollettini della Protezione Civile, l’apprezzamento e la conoscenza stretta ormai di scienziati, virologi, esperti.

La svolta a metà marzo in un messaggio di novità: il momento di potere essere utile per tutti noi, amici e colleghi di una delle più vecchie società che si occupano di Odontoiatria Laser: AIOLA. Il nostro Presidente Maurizio Maggioni di Bergamo si è adoperato col Distretto Rotary 2042, assieme ad Ats locali e Areu, nel cercare colleghi, Medici ed Odontoiatri, Rotariani e no, per formare un gruppo che 24 ore su 24, sette giorni su sette, renda operativo un centralino (numero verde 02 8498 8498) dedito a fornire, secondo precisi protocolli forniti dal Ministero, indicazioni, consigli, conforto a tutti i cittadini che necessitano di ciò.

Il Direttivo di Aiola ha risposto compatto, assieme a decine di altri “amici”: siamo più di cento, sparsi in tutta Italia, che da ormai più di tre settimane abbiamo aderito a questo triage telefonico rispondendo a centinaia di chiamate, fornendo numeri di utilità, richiamando i casi per un monitoraggio, o indirizzando le situazioni più gravi ai numeri di emergenza. Questo numero è attivo per le provincie di Bergamo, Brescia, Milano, Mantova, Sondrio, Pavia. Oggi siamo anche affiancati da un volonteroso gruppo di 90 ragazzi rotariani tra i 20 e i 30 anni, che ci supportano nella ricerca di speciali necessità, come ad esempio la bombola di ossigeno o simili esigenze quotidiane. Passano i giorni, sempre lenti, sempre con la stessa routine, ma questo impegno dona un fine più importante al trascorrere delle ore.

La mia scrivania oggi è una specie di centrale operativa, piena di fogli, numeri utili, post-it con richiami, protocolli da seguire, e un cellulare sempre acceso e a disposizione. Questa volta Aiola è scesa compatta in campo, non per parlare di laser e di denti, ma per cercare, nel nostro piccolo di dare un briciolo di contributo, in un dramma “nel quale mai nella vita avremmo pensato di ritrovarci”.

“Articolo apparso su Dental Tribune Italia, redatto dal Dr. Marco Dossena”

Link all’articolo originale

Leave a Reply

Your email address will not be published.